Mondiali di atletica di Londra, 36 Azzurri pronti alla sfida

Il primo a scendere in pista già stasera Kevin Ojiaku. E domani sera l'attesa finale dei 100 metri con l'addio di Usain Bolt

Mondiali di atletica di Londra, 36 Azzurri pronti alla sfida

Conto alla rovescia per l’evento sportivo dell’estate: i Mondiali di atletica di Londra. A partire da oggi e fino al 13 agosto i migliori atleti si sfideranno all’interno del Queen Stadium, lo stesso che ospitò le Olimpiadi appena 5 anni fa, per altro per la prima volta dopo sedici edizioni svoltesi in altre capitali del mondo.

Tra i protagonisti più attesi Usain Bolt che, annunciato da tempo, appenderà le scarpette al chiodo proprio al termine della sua ultima gara sui 100 metri da professionista che si terrà domani sera, sabato 5, dalle 21.45 orario locale.

Da sinistra Alfio Giomi presidente della Fidal e Vincenzo Celeste, vice capo missione dell’Ambasciata d’Italia a Londra

Attenzione anche agli atleti Azzurri che cercheranno di dire la loro in questa difficile competizione. Ieri c’è stata la presentazione ufficiale della squadra presso “Casa Italia” quartier generale per atleti, addetti ai lavori, tifosi e curiosi, allestita presso il numero 155 di Bishopgate a pochi passi dalla stazione di Liverpool Street.

I 36 atleti azzurri sono stati accolti da Vincenzo Celeste, vice capo missione dell’Ambasciata d’Italia a Londra, che ha portato i saluti dell’intera comunità italiana nel Regno Unito anche ad Alfio Giomi, presidente della Fidal, la federazione italiana di atletica leggera.

Già questa sera l’Italia scenderà in pista con il lunghista Kevin Ojiaku alle 19.30, quando in Patria ricordiamo saranno le 20.30; il 28enne delle Fiamme Gialle, che si è guadagnato la convocazione con un progresso personale fino a 8,20, sarà il sesto a saltare nel gruppo B. Per conquistare la finale serve atterrare a 8,05 oppure guadagnarei un posto tra i migliori dodici della qualificazione.  A seguire, sempre stasera, l’attenzione sarà tutta per Ojiaku Margherita Magnani che scenderà in pista alle ore 20.01 locali; alla cesenate delle Fiamme Gialle è toccata la terza ed ultima batteria dei 1500 metri. Ai Mondiali di Londra anche la primatista italiana assoluta dei 400 ad ostacoli Yadis Pedroso; l’ostacolista dell’Aeronautica affronterà la batteria il 7 agosto alle ore 19.30 sull’anello che lo scorso 9 luglio in IAAF Diamond League l’ha vista correre in 54.87, il suo secondo miglior tempo in carriera.

Per conoscere l’intera programmazione di questi mondiali di atletica di Londra, qui il sito ufficiale.

Nella foto in alto: da sinistra Yadis Pedroso Ojiaku Margherita Magnani e Kevin Ojiaku