Mercato immobiliare a Londra: l’acquisto scende, gli affitti aumentano

Il valore delle case ha subito un colpo a causa della Brexit, mentre l'affitto rappresenta quasi la metà del reddito di una persona

Mercato immobiliare a Londra: l’acquisto scende, gli affitti aumentano

 

Il costo delle case a Londra ha subito una lieve flessione, mentre gli affitti non accennano a mollare la presa. Due facce della stessa medaglia che rappresentano uno dei business principali della capitale inglese: il mercato immobiliare.

Secondo i dati diffusi dall’ONS, Office for National Statistics, a maggio di quest’anno i valori delle case sono scesi del 4,4% su base annuale, riportando la mente a quel meno 7% registrato in occasione della crisi finanziaria del 2009, esattamente dieci anni quando ci fu il maggiore contraccolpo degli ultimi tempi.

La causa principale di questo calo potrebbe essere attribuita alla questione Brexit che, rendendo l’ambito politico ed economico incerto nel corso degli ultimi tre anni, ossia dal giorno del referendum del 2016, potrebbe di conseguenza aver reso Londra meno appetibile per chi voleva investire sul mattone.

Ma se gli acquisti della case vanno a rilento gli affitti invece continuano a rappresentare una fetta importante del mercato immobiliare inglese.

Secondo una recente indagine condotta dall’agenzia governativa Valuation Office Agency gli affitti privati ​​mensili medi a Londra sono aumentati del 35% passando da un valore medio di £1.095 nel 2011 a £1.473 nel 2018.

In base a un recente sondaggio, gli affittuari a Londra utilizzano di media il 42% del loro reddito per coprire la retta mensile rispetto al 30% nel resto dell’Inghilterra.

Di seguito i report completi citati nell’articolo: quello dell’ONS sulla flessione del costo delle case, quello del Valuation Office Agency sul caro affitti, e il sondaggio sul peso degli affitti sul reddito familiare.


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.