Londra si prepara ai 37°… e a gestire gli assembramenti

Weekend tropicale in tutto il paese. Sorvegliati speciali saranno i parchi della capitale e le spiagge nel sud dell'Inghilterra

Londra si prepara ai 37°… e a gestire gli assembramenti

 

Un’ondata di caldo si appresta a caratterizzare il fine settimana in tutto il Regno Unito con punte fino a 37 gradi previste a Londra nella giornata di domani, venerdì.

Una situazione climatica indubbiamente piacevole ma che sta mettendo in allerta le forze dell’ordine della città per cercare di gestire gli assembramenti in un momento in cui, il distanziamento sociale, è di vitale importanza per mantenere sotto controllo la curva dei contagi da coronavirus.

Infatti, come è tradizione per la capitale inglese le giornate calde sono sinonimo di parchi e giardini dove sdraiarsi, giocare e trascorrere le ore fino al tramonto tra un barbecue e una birra in compagnia di amici e parenti.

La Metropolitan Police ha anticipato che ha previsto un piano speciale di azione per monitorare proprio gli assembramenti che si creeranno negli spazi pubblici, e intervenire se alcuni di questi potrebbero risultare terreno fertile per la diffusione del virus, chiedendo alle persone di interrompere qualsiasi attività in corso.

Un particolare monitoraggio verrà dedicato ai più noti polmoni verdi della città: da Regent Park ad Hyde Park  passando al St James Park e al Greenwich Park.

Ma non sarà solo Londra la sorvegliata speciale del weekend tropicale inglese. Anche le spiagge lungo la costa del sud del paese saranno oggetto di accurati controlli.

Lo ha fatto sapere la RNLI, la Royal National Lifeboat Institution, che ha invitato già da oggi tutti a prestare la massima attenzione una volta giunti in spiaggia cercando di rispettare il più possibile il distanziamento sociale.

E’ ancora sotto agli occhi di tutti le foto aeree scattate settimane fa, quando  a Brighton e Bournemouth migliaia di persone si erano riversate in spiaggia occupando ogni centimetro di sabbia, mentre il resto dell’Europa era appena uscito da mesi di lockdown e lo stesso Regno Unito registrava (e registra ancora) il più alto numero di decessi del continente.

@AleAllocca


Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro, eventi. Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.