Londra contro la Muslim ban: a Trafalgar si proietta “The Salesman”

L'idea del sindaco Sadiq Khan: partecipazione gratuita, a poche ore dalla cerimonia di consegna dei premi Oscar

Londra contro la Muslim ban: a Trafalgar si proietta “The Salesman”

 

Il pomeriggio del 26 febbraio, a poche ore dalla cerimonia di consegna dei Premi Oscar a Hollywood, Trafalgar Square si trasformerà nel più grande cinema all’ aperto di Londra ospitando gratis lo screening di “The Salesman” (Il Cliente), film del regista iraniano Asghar Farhadi (nella foto in alto).

La pellicola è candidata all’Oscar come miglior film straniero e tra le favorite per la vittoria, già vincitrice di vari premi – tra i quali Miglior sceneggiatura e Miglior interpretazione maschile al Festival del cinema di Cannes – ma il regista non potrà partecipare alla Notte degli Oscar a causa del cosiddetto Muslim ban, la controversa misura anti-immigrazione emessa da Donald Trump che prevede la sospensione dell’ingresso in America degli immigrati da ben sette paesi musulmani tra cui, appunto, l’Iran. Lo stesso Fahadi ha dichiarato in protesta che non presenzierà alla cerimonia nemmeno se, in caso di vittoria, gli venisse emesso un permesso speciale di entrata.

La bella iniziativa londinese, che nasce da un’idea del sindaco Sadiq Khan (in basso il suo video-invito ufficiale) con la collaborazione di altri attori e registi (che prenderanno essi stessi parte alla cerimonia), è quindi molto di più di un semplice omaggio cinematografico: con essa, Khan ha voluto lanciare, ancora una volta, un messaggio sociale di accoglienza, rimarcando il ruolo di Londra come città multiculturale e aperta a chiunque, e riscoprendo la forza creativa del cinema come arte capace di unire tutti.

Lo screening, completamente gratuito e aperto a tutti, inizierà alle 16.30 del pomeriggio di domenica 26 febbraio. L’entrata è disponibile dalle 15 ed è consigliabile arrivare con largo anticipo. Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina ufficiale dell’evento e sulla pagina Facebook