A Parliament Square a Londra Millicent Fawcett: prima donna tra undici grandi

È stata leader delle suffragette e dell'uguaglianza di genere, a 100 anni dalla concessione dei diritti alle donne in UK

A Parliament Square a Londra Millicent Fawcett: prima donna tra undici grandi

 

Tra le statue dei grandi che hanno fatto la storia della Gran Bretagna, e del mondo, vi è anche quella di una donna. Un monumento in bronzo in onore di Millicent Fawcett – storica leader del movimento femminista delle suffragette  – è stata inaugurata martedì a Parliament Square, in esposizione accanto alle altre undici statue dedicate ai personaggi storici più influenti – tra i quali Winston Churchill, Ghandi, e Nelson Mandela.  In mano, un cartello con la scritta: Il coraggio suscita il coraggio ovunque.

Era stata la scrittrice ed attivista per i diritti delle donne Caroline Criado Perez – due anni fa, mentre partecipava ad una “marcia delle donne” – a notare la presenza di statue dedicate a soli uomini a Parliament Square, piazza da sempre simbolo di democrazia e dedicata appunto ai più grandi personaggi della storia.

Una petizione da più di diecimila firme alle quali si sono aggiunti l’entusiasmo e l’approvazione da parte del sindaco di Londra, Sadiq Khan, sono riusciti a cambiare le cose.

La cerimonia di inaugurazione – nel centenario della concessione del diritto di voto a una prima minoranza di donne britanniche nel 1918 e in pieno spirito della campagna #MeToo a favore dei diritti delle donne – si è svolta alla presenza della Perez, della premier Theresa May e del primo cittadino, i quali hanno voluto ricordare non solo la grande eredità morale lasciata dalla Fawcett, ma anche “l’enorme lavoro che deve ancora essere fatto per raggiungere la vera uguaglianza di genere”.

Le donne sono ancora sottorappresentate in molte aree della politica e della vita culturale britannica” ha detto Perez, puntualizzando come meno del 3% delle statue in tutta la Gran Bretagna raffigurino donne vere, e non appartenenti a famiglie reali: “Con la prima statua di una donna importante come Millicent Fawcett abbiamo fatto un primo grande passo verso il cambiamento“.