A Londra l’European Cyber Security Challenge. E l’Italia schiera la Nazionale hackers

Dal 14 al 17 ottobre saranno 19 i paesi coinvolti nella quinta edizione della competizione vinta in passato da Spagna e Austria

A Londra l’European Cyber Security Challenge. E l’Italia schiera la Nazionale hackers

 

Sarà il Regno Unito e in particolar modo Londra a ospitare la nuova edizione dell’European Cyber Security Challenge, una sfida che vede protagonisti giovani hackers provenienti da tutta Europa promossa dalla Commissione europea e dall’Agenzia europea per la sicurezza delle reti dell’informazione.

L’obiettivo della competizione non è semplicemente quello di assegnare il premio ai più bravi giovani programmatori del Vecchio continente nell’ambito della sicurezza digitale, ma soprattutto scovare i nuovi “cervelli” da inserire in quei mini eserciti hi-tech che ogni nazione sta schierando per contrastare i sempre più frequenti cyber-attacchi.

Tra le 19 nazioni presenti dal 14 al 17 ottobre nella capitale inglese ci sarà anche l’Italia che nella sfida dell’anno passato svoltasi a Malaga in Spagna ha ottenuto la medaglia di Bronzo; il primo posto invece è stato vinto dalla Spagna per la seconda volta consecutiva, mentre nelle prime due edizioni del 2015 e del 2014 ha prevalso l’Austria.

L’European Cyber Security Challenge è inserito in un progetto più ampio promosso dal National Cyber Security Programme del Regno Unito che prevede un investimento totale di 1.9 miliardi di sterline per ottimizzare tutte le reti informatiche e i processi di scambio di informazioni affinché possano essere salvaguardati da attacchi esterni. L’Italia partecipa per la seconda volta e in questi giorni la squadra di hackers scelti (nella foto in alto) è coinvolta in un percorso di addestramento intensivo che si sta svolgendo presso la Scuola IMT Alti Studi di Lucca. Le tematiche oggetto dell’addestramento riguardano materie fra cui binary exploitation, reversing, web security, crittografia, e computer & mobile forensics.

E’ stato creato anche un sito web ufficiale della competizione utile anche per avere delle informazioni sugli eventi collaterali alla sfida, dato che  si terranno anche conferenze, workshop, dimostrazioni, talk ed esposizioni di aziende attive nell’ambito della cybersecurity, tra le quali anche alcune provenienti dall’Italia.