Londra come Barcellona: una ricerca anticipa lo scenario climatico della capitale inglese

Entro il 2050 il mondo sarà più caldo: fino a 8 gradi in Europa con Milano che vivrà temperature simili all’attuale Dallas

Londra come Barcellona: una ricerca anticipa lo scenario climatico della capitale inglese

 

Addio ai gelidi inverni e alle estati dei continui sbalzi climatici caldo-freddo-caldo. Londra nel giro di qualche decina di anni potrebbe vivere lo stesso clima di Barcellona, sentendosi più una città del sud Europa.

A dirlo una ricerca condotta dal Crowther Lab, laboratorio di analisi sui cambiamenti climatici dell’università ETH di Zurigo, che ha analizzato 520 tra le maggiori città del mondo, mettendole a confronto con i cambiamenti climatici registrati fino ad oggi.

Attraverso dei particolari modelli matematici, i ricercatori hanno cercato di analizzare le conseguenze future che questi cambiamenti potrebbero apportare all’intero pianeta. Come risultato hanno ottenuto che più di tre quarti delle città esaminate sperimenteranno un sorprendente cambiamento delle condizioni atmosferiche entro il 2050.

Uno schema riassuntivo dei cambiamenti climatici elaborato dal “Crowther Lab”

In alcuni casi si parla addirittura di situazioni mai registrate in ambiti urbani se non in ampi spazi prettamente naturalistici come deserti o foreste: Kuala Lumpur e Singapore potrebbero arrivare anche ai 50 gradi d’estate.

L’Europa è la zona che registrerà gli sbalzi termici maggiori rispetto al resto del mondo, con temperature medie che aumenteranno nel corso dei prossimi trenta anni più alte anche fino a 8 gradi.

Londra, come anticipato, vivrà situazioni simili all’attuale Barcellona dove le temperature medie d’inverno oscillano tra i 12 e i 18 gradi durante il giorno e tra i 6 e i 12 gradi la notte. Mentre d’estate tra i 28 e i 32 gradi di giorno e tra i 20 e i 24 di notte. Anche se la più alta temperatura mai registrata nella città spagnola è stata 38,6 °C il 12 agosto del 2003.

Un’altra città europea che vivrà aumenti importanti è Milano che raggiungerà temperature oggi simili a quelle di Dallas, nel Texas, città celebre per essere raccontata in molti film attraverso i suoi pozzi di petrolio che lavorano instancabilmente sotto al sole cocente.

Le città dell’emisfero nord somiglieranno nel 2050, in termini climatici, a quelle che oggi si trovano 1000 chilometri a sud. Mentre le città che si trovano all’equatore non subiranno riscaldamenti notevoli, ma soffriranno maggiormente a causa di siccità e piogge.

A rendere ancora più scioccante la situazione, il fatto che la ricerca condotta propone uno scenario ottimistico in cui viene intrapresa un’azione per ridurre le emissioni di gas serra nel corso dei prossimi decenni. Se così non fosse, alcuni aumenti medi di temperatura nel 2050 potrebbero essere anche in doppia cifra.

A questo indirizzo è possibile visualizzare l’intero rapporto elaborato dal Crowther Lab di Zurigo.

(Foto @Pxhere)


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.