London Bridge Station, restyling da 1 miliardo e nuova tratta con Luton

La stazione ospita 56 milioni di passeggeri l'anno. Potenziati anche i collegamenti con Gatwick

London Bridge Station, restyling da 1 miliardo e nuova tratta con Luton

 

E’ la quarta stazione più trafficata del Regno Unito con 56 milioni di passeggeri l’anno e dall’inizio di questo 2018 si è trasformata in una delle più moderne e accoglienti del paese. E’ London Bridge Station, snodo centrale della capitale inglese negli ultimi anni al centro di lavori di ristrutturazione e ampliamento del valore totale di 1 miliardo di sterline.

Nei primi giorni di gennaio sono entrate in funzione le nuove piattaforme dei treni realizzate ad alcune decine di metri sottoterra che si vanno ad aggiungere a quelle già operative ad altezza strada con vista sullo Shard, il grattacielo più alto d’Europa, e alle due linee della Tube, la Northen e la Jubilee.

L’interno della nuova London Bridge Station

Non sono solo i nuovi collegamenti ad aver dato una spinta maggiore a London Bridge Station, ma anche la nuova serie di servizi di assistenza, vendita ticket, negozi e ristoranti che hanno reso l’area d’attesa della stazione al pari delle hall degli aeroporti.

In più, come sta avvenendo con quasi tutte le stazioni più frequentate di Londra, anche questa vanterà maggiori collegamenti con alcuni degli aeroporti principali. Già da London Bridge è possibile prendere i treni ad alta frequenza diretti verso Gatwick ma da maggio verrà inaugurata la nuova tratta diretta all’aeroporto di Luton.

Con 15 piattaforme totali, London Bridge Station coprirà arrivi e partenze per il sud-est dell’Inghilterra oltre che verso le aree più periferiche della capitale, grazie anche all’utilizzo dei nuovi treni della compagnia “Thameslink”, più spaziosi e tecnologici.

Gli ingegneri hanno infatti dovuto rimodellare i binari per ridurre i ritardi e consentire l’accesso a più mezzi in contemporanea, per arrivare ad avere in funzione ben 18 treni ad ora già dalla prossima primavera.