Lavoro in UK, quando sono i candidati a scegliere le aziende

Nel Regno Unito esistono sistemi per valutare la qualità di una "company" prima di accettare il posto di lavoro

Lavoro in UK, quando sono i candidati a scegliere le aziende

 

Il Regno Unito, Londra in particolare, è notoriamente competitivo per chi cerca lavoro.  Quello che invece è meno noto, soprattutto alle piccole-medie aziende italiane che si sono da poco affacciate sul mercato anglosassone, è che la competizione è spietata anche tra le stesse aziende.

Nel Regno Unito infatti, le aziende scelgono i candidati ma sono anche i candidati a scegliere le aziende.

Cosa rende quindi un’offerta di lavoro più appetibile di un’altra e come aggiudicarsi i migliori talenti presenti sul mercato?

  • Cultura aziendale ed immagine pubblica. I profili specializzati e con un buon percorso di stud, cercano aziende con un’ottima reputazione sul mercato, condivisione di valori, etica e missione, impegno nelle iniziative di responsabilità sociale (Corporate Social Responsability). Piattaforme come Glassdoor possono essere un buon punto di partenza per reperire informazioni sulle aziende. Glassdoor infatti dà agli impiegati la possibilità di recensire gli ambienti di lavoro o i manager di un’azienda. La somma di recensioni negative crea un punteggio basso e questo potrebbe danneggiare il brand di un’azienda. I millennials sono particolarmente attenti alle informazioni presenti sulla rete; informazioni sulle quali baseranno la propria scelta finale.
  • Pacchetto salariale. Il passaggio da un’azienda ad un’altra (salvo rare eccezioni) è quasi sempre motivato anche da un aumento di salario. I candidati però sono anche molto attenti ai benefits che un’azienda offre, ad esempio bonus, incentivi, un numero alto di ferie, assicurazione medica, abbonamento alla palestra, o il cycle to work scheme, molto comune nelle medie – grandi aziende inglesi, che permette agli impiegati di avere una bici nuova con pagamenti rateali detratti mensilmente dal proprio stipendio.
  • Flessibilità & Smart-working. Aziende che offrono orari di lavoro flessibili o la possibilità di lavorare da casa uno o più giorni a settimana, agevolano la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, soprattutto in grandi metropoli come Londra. Diventa quindi un lusso (o un sogno!) lavorare da casa e con orari flessibili. È uno dei vantaggi sempre più ricercati dai lavoratori, soprattutto per chi ha famiglia o progetti di studio importanti.
  • Crescita professionale. Candidati con un ottimo percorso di studi e lavoro, cercano sfide, nuove challenges ed opportunità in cui crescere e rafforzare le proprie competenze. Chi vale, ambisce ad imparare ogni giorno cose nuove; investire nei propri lavoratori attraverso CPD Training (Continuing Professional Development) aiuterà l’azienda a mantenere i propri dipendenti motivati.

L’autrice di questo articolo è Teresa Pastena director & recruitment consultant @CV&Coffee. Per contattarla potete mandare un’email a: teresa[at]cvandcoffee.com

Foto @Pixabay – Riproduzione vietata – All Rights Reserved


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.