La King Digital (“Candy Crush”) venduta a Activision per $5.9Bn

L'azienda UK, diretta dall'italiano Riccardo Zacconi, continuerà a operare come unità indipendente.

La King Digital (“Candy Crush”) venduta a Activision per $5.9Bn

 

L’azienda londinese King Digital Entertainment, produttrice del popolarissimo gioco Candy Crush Saga, è stata acquistata dalla statunitense Activision Blizzard per la cifra di 5.9 miliardi di dollari. All’interno del gruppo Activision, King Digital continuerà ad operare come un unità indipendente, nei suoi uffici di Londra e Stoccolma.

Diretta a Londra dall’italiano Riccardo Zacconi, che è uno dei fondatori, la King Digital Entertainment è l’azienda produttrice di Candy Crush Saga, uno dei giochi elettronici piú popolari al mondo. Lanciato nel 2012, Candy Crush è rapidamente diventato il gioco di maggior successo su Facebook e sul mobile, con centinaia di milioni di utenti. La King ha al suo attivo oltre 200 giochi, tra i quali altri hit come Farm Heroes, ma nessuno di questi è riuscito a ripetere il successo di Candy Crush, che da solo genera un terzo dei ricavi ($2.3 Bn nel 2014).  Dallo scorso marzo, King Digital è quotata al New York Stock Exchange.

Basata a Santa Monica, California, Activision Blizzard è una delle piú grandi aziende di videogame al mondo (con ricavi di $4.4 Bn nel 2014).  È l’azienda che ha prodotto giochi per console come Call of Duty, Warcraft, Guitar Hero, StarCraft.  Per acquistare il produttore di Candy Crush, Activision Blizzard ha offerto $18 in cash per ogni azione King, un premio del 20% sull’attuale quotazione di Borsa.

Riccardo Zacconi

Il deal tra Activision e King mette insieme due comunità di giocatori molto diverse tra loro. Da un lato i giocatori hard-core che prediligono console come Playstation e Xbox (mercato presidiato da Activision) e dall’altro i giocatori casual che utilizzano piattaforme social e mobile, ai quali si rivolge la King con i suoi giochi. Evidente l’intento strategico di mettere insieme prodotti e mercati complementari, arrivando a presidiare un piu ampio spettro del mondo del gaming.

Riccardo Zacconi, Chief Executive Officer di King ha dichiarato:  “Dal 2003, abbiamo costruito una delle maggiori reti di giocatori online su mobile e Facebook, con 474 utenti attivi al mese nel terzo trimestre 2015, e il nostro team di talenti ha creato alcuni dei giochi per mobile di maggior successo. Crediamo che l’acquisizione di Activision ci posizionerà molto bene per la prossima fase dell’evoluzione della nostra azienda, e porterà benefici chiari ai nostri giocatori e ai dipendenti”.

Con l’acquisizione di King, ancora un volta un’azienda di successo UK nel settore high-tech passa sotto il controllo statunitense. Come nota il Financial Times, rimane il dubbio se la Gran Bretagna (e l’Europa in generale) sia in grado di mantenere aziende internet di dimensioni e successo paragonabili a quelle della Silicon Valley.

Londra, 4/11/2015

foto: flickr