La DLR si ferma: 17 giorni di sciopero nei prossimi mesi

Primo stop l'11 gennaio 2016. L'ultima, della durata di 4 giorni, tra fine marzo e inizio aprile.

La DLR si ferma: 17 giorni di sciopero nei prossimi mesi

 

Si prepara un 2016 di disagi per gli utenti della DLR (Docklands Light Railway), la metro leggera della zona est di Londra. Il sindacato RMT ha infatti annunciato ben 17 giorni di sciopero tra gennaio e marzo del prossimo anno, nell’ambito di una vertenza sulle condizioni di lavoro.

L’annuncio arriva dopo uno sciopero di 48 ore che ha bloccato completamente il servizio il mese scorso.  Tra le ragioni citata dal sindacato come motivi  degli scioperi, l’abuso di personale di agenzie interinali, e una cultura di “bullismo e intimidazione” nei confronti dello staff da parte dell’azienda KeolisAmey Dockland, che gestisce la DLR per conto di TfL.

Gli scioperi saranno articolati in gruppi di una o piú giornate.  Le due astensioni piú lunghe, previste per fine marzo, dureranno 4 giorni interi, tutti lavorativi. Ecco il dettaglio delle date:

  • 11 Gennaio 2016
  • 13 gennaio 2016
  • 8-9 febbraio 2016 (2 gg)
  • 11 febbraio 2016
  • 7-8 marzo 2016 (2 gg)
  • 10-11 marzo 2016 (2 gg)
  • 21-24 marzo 2016 (4 gg)
  • 29 marzo – 1 aprile 2016 (4 gg)

In funzione dal 1987, la DLR è composta da 7 linee urbane, integrate nel network della Tube, con punti di connessione in stazioni come Bank, Canary Wharf, Levisham e Stratford, e un traffico di quasi 280mila passeggeri al giorno.

La DLR è l’unico servizio urbano che consente di raggiungere luoghi strategici di Londra come il London City Airport, il centro congressi ExCeL e Greenwich.

Londra, 7/12/2015

foto: treno DLR arriva alla stazione Royal Victoria (foto by mattbuck/wikipedia)