Keith Killby compie 100 anni, gli auguri del Presidente Mattarella e della Regina Elisabetta

Soldato britannico durante la II Guerra Mondiale, fondò il Monte San Martino Trust per ringraziare il paese marchigiano i cui abitanti gli salvarono la vita

Keith Killby compie 100 anni, gli auguri del Presidente Mattarella e della Regina Elisabetta

 

Keith Killby, fondatore del Monte San Martino Trust, ha compiuto oggi 100 anni. Per l’occasione, come informa l’Ambasciata, ha ricevuto le congratulazioni sia dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella che dalla Regina Elisabetta.

Soldato britannico durante la II Guerra Mondiale, Killby fu catturato nel deserto libico ed inviato in Italia presso il campo di prigionia di Sevigliano nelle Marche. Fuggito dopo l’8 Settembre, ricevette aiuto dagli abitanti della zona che lo accolsero nelle loro case. I primi a offrirgli rifugio furono gli abitanti di Monte San Martino, un piccolo paese nei pressi di Macerata. Killby è uno dei circa 4.000 soldati britannici che i contadini dell’Appennino nascosero dalle pattuglie di nazi-fascisti, sfamarono ed aiutarono in vario modo, pagando in molti casi anche con la vita.

Alla fine del conflitto, rientrato nel Regno Unito, Killby che mai dimenticò il grande sacrificio degli abitanti di quelle terre, mantenne i legami con l’Italia, ritornandovi numerose volte a visitare i suoi benefattori e apprendendo perfettamente la lingua.

Nel 1989 Killby fondò il Monte San Martino Trust, un’associazione benefica con lo scopo di “give something back” per ripagare il debito nei confronti dei tanti italiani che coraggiosamente lo aiutarono nella sua fuga dalla prigionia. Da allora il Trust raccoglie fondi per finanziare periodi di approfondimento della lingua inglese nel Regno Unito a favore di studenti marchigiani fra i 18 e i 25 anni.

L’Associazione ha poi progressivamente allargato l’ambito geografico delle proprie operazioni da San Martino a tutti gli altri centri in cui Killby e i suoi commilitoni trovarono assistenza: Sulmona, Castel di Sangro, L’Aquila, Parma, Fontanellato, Modena e Macerata.

Per i suoi sforzi nel promuovere un rafforzamento dei rapporti fra il popolo britannico e quello italiano e per la sua opera a favore della memoria di quei tanti italiani che salvarono la vita a innumerevoli soldati britannici, Killby è stato insignito della carica di Cavalier Ufficiale e con la cittadinanza onoraria di Monte San Martino.

Londra, 15/6/2016