Jill Morris è il nuovo ambasciatore britannico in Italia

È un esperta di tematiche europee. Sarà in carica a partire da Luglio 2016.

Jill Morris è il nuovo ambasciatore britannico in Italia

Jill Morris è il nuovo ambasciatore britannico in Italia. La nomina è arrivata stamattina, annunciata dal Foreign Office inglese che è l’equivalente del nostro Ministero per gli Affari Esteri.

Il cambio al vertice sarà effettivo a partire dal prossimo luglio. Jill Morris prende il posto di Christopher Prentice, alla guida dell’Ambasciata inglese in Italia ed a San Marino da gennaio del 2011.

La nomina è significativa, anche alla luce di Brexit, cioè del dibattito inglese sulla possibile uscita del Regno Unito dall’Unione Europea: Jill Morris ha infatti una forte esperienza delle Istituzioni UE maturata negli ultimi tre anni come direttore del Dipartimento Affari Europei del Foreign Office e in precedenza lavorando a lungo a Bruxelles, prima come responsabile delle relazioni esterne e poi come consigliere. Nei suoi 16 anni al servizio di Sua Maestà, ha lavorato anche nella capitale di Cipro, Nicosia, e all’ONU.  Tutti impegni che le sono stati riconosciuti dalla Regina in persona, la scorsa estate, quando Jill Morris ha ricevuto un’onorificenza per diplomatici in occasione delle celebrazioni ufficiali per il compleanno di Elisabetta II.

A Roma, Morris rappresenterà sia Buckingham Palace che il governo guidato da David Cameron: lavorerà in Ambasciata occupandosi anche delle relazioni commerciali e culturali tra i due Paesi, e dei servizi consolari, compresa la sede di Milano.

Un percorso differente da quello del suo predecessore Christopher Prentice, in servizio da 38 anni ed esperto di Medio Oriente, già ambasciatore britannico ad Amman ed a Baghdad. “Assumerà un altro incarico nel corpo diplomatico britannico”, spiega il governo inglese.

Francesca Marchese

Londra, 1/12/2015