Niente Congestion Charge durante le feste

Screen Shot 2014-12-19 at 09.31.57

 

TFL (Transport for London) ha annunciato che la Congestion Charge sarà sospesa per una settimana durante il periodo di Natale.

A partire da giovedì 25 dicembre 2014 e fino a giovedì 1 gennaio 2015 (inclusi) la tassa per gli automobilisti che entrano nel centro della città non sarà applicata. Si riprenderà a pagare da venerdì 2 gennaio 2015.

Attiva a Londra sin dal 2003, la Congestion Charge è una tassa di £11.50 che deve essere pagata giornalmente se si guida un veicolo all’interno di una determinata zona di Londra (la “charging zone”) tra le 07:00 e le 18:00, dal lunedi al venerdi.  Ci sono vari modi per pagare la tassa, il più semplice consiste nel registrare il proprio veicolo per il pagamento automatico (Congestion Charge Auto Pay).  I sensori sparsi per la città rilevano automaticamente l’ingresso nella Charging Zone e applicano il pagamento, che in caso di Auto Pay è ridotto a £10.50/giorno.  Sono esenti dal pagamento le macchine elettriche o ibride e una serie di categorie.

La Charging Zone copra una zona molto ampia del centro di Londra, includendo quartieri come Mayfair, Marylebone, Westminster, Soho, Fitzrovia, Finsbury, Clerkenwell. Inclusa anche buona parte della City e zone a sud del Tamigi come Victoria, Southwark e Lambeth  (vedi qui la mappa completa).  Dal 2007 al 2011 la Charging Zone ha compreso anche il Royal Borough di Kensington & Chelsea e altre zone di West London.

La Congestion Charge  ha rappresentato, sin dalla sua introduzione, un tema di controversia con le Ambasciate dei vari paesi stranieri, molte delle quali si sono opposte al pagamento considerandola una tassa locale, dalla quale sarebbero esenti in virtu della Convenzione di Vienna.  Le autorità di Londra hanno invece sempre sostenuto che si tratta di una “tariffa” e quindi non rientra nell’ambito della Convenzione.

La maggior parte delle Ambasciate, inclusa quella italiana, si sono adeguate e pagano.  Gli USA invece continuano a rifiutarsi di pagare e hanno accumulato un “debito” complessivo di milioni di sterline. Il Sindaco di Londra Boris Johnson non perde occasione per fare notare la cosa agli amici americani e nel 2011 è arrivato al punto di multare il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama (£120) per essere passato con l’auto presidenziale senza pagare durante una visita di stato a Buckingham Palace (la multa ovviamente non è stata pagata).

Maggiori informazioni sul sito TFL.