Il messaggio di Natale 2014 della Regina: un invito alla riconciliazione

queen elizabeth
La Regina Elisabetta durante il discorso di Natale 2014

 

Seduta accanto a un tavolo con le foto di famiglia, sullo sfondo un ricco albero di Natale, la regina Elisabetta è apparsa in tutte le case britanniche il 25 dicembre per il tradizionale discorso di fine anno.  Una tradizione avviata nel 1932 da Re Giorgio V con un messaggio radio e continuata fino ai giorni nostri, con il messaggio trasmesso in televisione da BBC e ITV, e via internet su BBC iPlayer e YouTube.

Con il consueto tono pacato e regale, Elisabetta ha parlato per meno di sei minuti, ricordando i momenti più significativi dell’anno che si sta per chiudere e usando come tema conduttore la riconciliazione (“Reconciliation”).

“Reconciliation” è il nome di una scultura di Josefina de Vasconcellos, situata all’interno delle rovine della Cattedrale di Coventry (altre due copie della statua si trovano a Hiroshima e Belfast). La scultura rappresenta l’abbraccio tra una donna e il marito dopo la guerra, ma è diventata un simbolo della riconciliazione tra due popoli che hanno combattuto l’uno contro l’altro.

 

UK_Coventry_Statue-of-Reconcilliation
“Reconciliation” di Josefina de Vasconcellos, alla St. Michael’s Cathedral, Coventry (foto: Rebecca Kennison)

 

Partendo da questo spunto, Elisabetta ha parlato dell’importanza della riconciliazione e del ricordo dei caduti, mentre sul video scorrevano immagini della splendida esibizione dei Poppies alla Torre di Londra con la quale quest’anno sono stati ricordati tutti i caduti britannici della Prima Guerra Mondiale.

Elisabetta si è soffermata sulla tregua di Natale del 1914, quando soldati tedeschi e inglesi sospesero le ostilità durante il periodo natalizio incontrandosi in “no man’s land” per socializzare e scambiarsi doni (evento ricordato anche nello spot natalizio di Sainsbury), un ricordo illustrato con alcune fotografie dell’epoca.

Continuando sullo stesso tema, Elisabetta ha poi parlato dell’importanza nello sport nel riunire i popoli, citando i Commonwealth Games tenuti a Glasgow, ha ricordato la sua visita in Irlanda, una terra che ha visto uno dei conflitti più aspri della recente storia britannica, e ha dedicato alcune parole al referendum per l’indipendenza della Scozia. Elisabetta ha infine elogiato e ringraziato il personale medico e paramedico impegnato nella lotta a Ebola, spesso con grande rischio personale.

Il discorso, accompagnato da immagini video degli eventi descritti dalla Regina, si è concluso con gli auguri Natalizi e con le note di “Stille Nacht”, suonata da una banda nei giardini di Buckingham Palace, proprio quel canto che i soldati tedeschi cantarono nel 1914 durante la tregua di Natale.

In questa pagina, il video del discorso della Regina. Il testo integrale del discorso può essere letto qui.