In Tube all’Ikea, il colosso svedese apre a Hammersmith

Sorgerà all'interno dello storico Kings Mall rilevato per la cifra di 170 milioni di sterline

In Tube all’Ikea, il colosso svedese apre a Hammersmith

 

Il colosso svedese Ikea apre un nuovo punto vendita a Londra che si va ad aggiungere a quelli già esistenti di Wembley e North Greenwich. Il punto scelto sarà Hammersmith e, per la precisione, il centro commerciale Kings Mall acquistato per la cifra di 170 milioni di sterline.

Si tratta di un punto storico per l’area, a pochi passi dalla stazione, e l’arrivo di Ikea darà una spinta in più al progetto di riqualificazione dell’intera zona che si sta sviluppando attorno alla via principale Kings Street.

Di recente, infatti, è stato  ristrutturato anche il Lyric Theatre e sono sorti nuovi condomini di lusso segno di come si sia data un’accelerata al quartiere per renderlo ancora più accogliente agli occhi degli abitanti, e più accattivante per gli investitori.

Il progetto del nuovo Ikea ad Hammersmith

Quello che aprirà sarà un punto mediamente più piccolo rispetto a quelli dove il grande pubblico è abituato ad andare (e perdersi) ma la volontà del gruppo svedese è quello di offrire un negozio dove sarà possibile sempre effettuare o ordinare prodotti Ikea senza per forza prendere l’auto e recarsi in punti più distanti dal centro città.

Si tratta infatti del primo negozio del paese di grandi dimensioni ma in versione high street, ossia concepito per essere all’interno del cuore di un quartiere anziché nella parte più periferica come siamo soliti vedere.

L’apertura di Ikea è stata ovviamente accolta con soddisfazione dagli abitanti del posto perché, come anticipato, darà una spinta maggiore alla riqualificazione della zona ma allo stesso tempo molti hanno criticato la perdita delle tradizioni che questo nuovo arrivo causerà.

Infatti Ikea, prendendo l’intero Kings Mall, ha di fatto tolto spazio a tanti piccoli commercianti, alcuni dei quali da anni presenti nel centro commerciale. Una perdita soprattutto culturale costretta a lasciare il passo alla sempre più pressante globalizzazione.

L’apertura è prevista per il prossimo anno.


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.