Elisabetta compie 90 anni, al via le celebrazioni

Picnic, parate e feste tra Londra e Windsor per la regina Elisabetta, che compie 90 anni il 21 aprile.

Elisabetta compie 90 anni, al via le celebrazioni

 

La sovrana d’Inghilterra compie 90 anni, e la capitale inglese si prepara a celebrarla degnamente in pompa magna con una serie eventi straordinari in perfetto stile british, che si terranno non solo ad aprile, ma anche nei mesi di maggio e giugno.

Il giorno del compleanno, il 21 aprile, saranno accese in serata 1000 torce in tutto il Regno Unito in onore di Elisabetta, la quale accenderà la prima dalla sua residenza privata a Windsor. È qui infatti che la sovrana festeggerà il suo compleanno con una cena privata tra i familiari membri della Royal Family, prima di prepararsi ad accogliere a pranzo il presidente americano Barack Obama in visita il giorno seguente.

Ma l’evento più atteso è sicuramente la sfarzosa tre-giorni di festeggiamenti ufficiali, che si terrà dal 12 al 15 maggio 2016 nella residenza privata a Windsor. Neanche a dire fervono i preparativi, visto che il programma dei festeggiamenti ufficiali è infatti pronto da un anno (e consultabile dal sito ufficiale). A Novembre 2015, dopo solo tre ore dall’annuncio, i biglietti per assistere all’evento (ad un prezzo compreso fra le 55 e le 195 sterline) erano già sold out, e non c’è da meravigliarsene.

I fortunati possessori di un biglietto potranno infatti assistere alla grande cerimonia di compleanno, che prevede la sfilata di 900 cavalli (la grande passione di Elisabetta) e la partecipazione dell’esercito britannico. Sul palco si alterneranno oltre 1500 artisti tra cui ballerini, musicisti e giocolieri provenienti da tutto il mondo (ma non ci saranno le contrade del Palio di Siena, che hanno declinato l’invito). La regina stessa presenzierà l’ultima serata (trasmessa live da ITV News), mentre gli altri membri della famiglia reale parteciperanno a turno nelle altre serate.

 

 

 

Oltre alla data esatta del compleanno poi, tradizione (dal 1820) e clima migliore vogliono che il compleanno si festeggi anche in giugno a Londra con la storica parata militare “Trooping the Colour”, che quest’anno si svolgerà sabato 11 giugno. Per chi non fosse riuscito a procurarsi i biglietti (dal costo di 30 sterline circa), la cerimonia verrà come sempre trasmessa dalla BBC e c’è inoltre la possibilità di assistere alle prove generali, previste per il 28 maggio e il 4 giugno.

In più, per la speciale occasione dei 90 anni (e per celebrare il supporto della regina a più di 600 associazioni di beneficenza) è previsto quest’anno l’allestimento di un enorme “street party” con tanto di “picnic collettivo” (noto come The Patron’s Lunch) a The Mall il 12 giugno. La stessa Elisabetta e il consorte il Duca di Edimburgo assisteranno alla festa da una speciale piattaforma costruita per l’occasione di fronte a Buckingham Palace. Anche per questo evento è richiesto il biglietto, che si può ottenere in diversi modi, come spiegato sul sito ufficiale. Per chi non riuscisse ad ottenerlo, saranno comunque allestiti diversi mega-schermi nei parchi di St. James e Green Park, ma è consigliabile arrivare con largo anticipo.

Le bevute sono garantite. Per l’occasione, il primo ministro David Cameron ha annunciato l’apertura straordinaria dei pub di Londra, che nelle serate del 10 e 11 giugno resteranno aperti di ben due ore oltre il normale orario di chiusura (di solito verso le 11 pm).

I festeggiamenti per il 90esimo della Regina sono anche l’occasione per celebrare degnamente il suo regno, che il 9 settembre 2015 è diventato il più lungo di tutta la storia britannica superando quello della regina Vittoria (63 anni, 7 mesi e 2 giorni), e che non accenna a concludersi. Era stata la stessa Elisabetta a evitare di festeggiare il record in quella data, dichiarando che l’occasione per celebrarlo degnamente sarebbe coincisa con i festeggiamenti per i suoi 90 anni.

Un “doppio compleanno” dunque per questa Regina che sta battendo ogni record, e che nel messaggio di Natale quest’anno aveva scherzato: “ qualcosa mi dice che avrò occasione di sentire cantarmi Happy birthday più di una o due volte quest’anno”.

Altro che “God save the Queen”.

Londra, 19/04/2014

Mariaelena Agostini

@AgostiniMea