Grenfell Tower: un anno dalla tragedia e ancora nessun colpevole

Era il 14 giugno 2017 quando un incendiò distrusse il palazzo di 24 piani. Questa notte e domani le commemorazioni per ricordare le 72 vittime

Grenfell Tower: un anno dalla tragedia e ancora nessun colpevole

 

Un anno è passato da quella che è stata definita la tragedia più toccante per la città di Londra dalla Seconda guerra mondiale, e ancora nessun colpevole è stato incriminato.

Dodici mesi dall’incendio alla Grenfell Tower, era la notte del 14 giugno del 2017, che costò la vita a 72 persone, registrando centinaia di sfollati ancora oggi ospitati in alberghi, appartamenti e altre sistemazioni di fortuna.

Il “Grenfell Wall” dove sono stati scritti i nomi e raccontate le storie delle 72 vittime

Quasi nessuno, a un anno da quel terribile fatto, può dire di essere tornato a vivere sotto a un tetto che può definire come casa propria, di aver ritrovato pace e serenità nella propria vita.

Oggi più che mai, nella ricorrenza che scandisce un anno dall’incendio, i ricordi tornano vivi nella mente delle persone in tutta la loro drammaticità. Impossibile dimenticare quelle fiamme che in poco tempo si sono impossessate di un palazzo di 24 piani, scaturite da un cortocircuito di un frigorifero difettoso al quarto piano e propagatesi con estrema facilità a causa dei pannelli esterni di rivestimento risultati altamente infiammabili

Immagini che sembravano uscite fuori da un disaster movie, ma questa volta la finzione non c’entra nulla: tutta pura e tragica verità, come raccontano gli oltre 260mila documenti che l’inchiesta pubblica ha fino ad ora generato, tra analisi tecniche, ricostruzione dei fatti e testimonianze.

Nelle ore che seguiranno l’intento generale sarà quello di commemorare le 72 vittime, ancora di più di quanto è stato fatto fino ad ora, compresi i due fidanzati italiani Gloria Trevisan e Marco Gottardi trovati senza vita nel loro appartamento al 23esimo piano.



All’1 e trenta di questa notte verranno letti i loro nomi nella vicina chiesa di St Clements, verrà svelato un mosaico in loro memoria, posate delle ghirlande di fiori e accese delle candele. A seguire ci sarà una marcia silenziosa per le vie del quartiere. Mentre domani (giovedì) a mezzogiorno si terrà un nuovo momento commemorativo alla base della Grenfell Tower quando verrà osservato un minuto di silenzio e poi verrà inaugurato un piccolo giardino voluto dai sopravvissuti e dai parenti delle vittime accanto alla chiesa di St Clements che possa rappresentare un luogo di  pace, guarigione e giustizia.

Tutte occasioni che non hanno solo lo scopo di commemorare delle persone che non ci sono più ma di fare in modo che il loro sacrificio possa fare da esempio affinché un fatto come quello della Grenfell Tower non si ripeta mai più, a Londra, nel Regno Unito così come nel resto del mondo.