“Forti come le generazioni precedenti”: il discorso della Regina Elisabetta alla nazione

In un raro quanto storico messaggio televisivo, la sovrana ha invitato i cittadini a rimanere “uniti e risoluti” contro la crisi del coronavirus

“Forti come le generazioni precedenti”: il discorso della Regina Elisabetta alla nazione

 

Abbiamo affrontato sfide in precedenza, ma questa è diversa. Questa volta ci uniamo insieme alle altre nazioni, ci appelliamo alla scienza e alla nostra compassione. Ma ce la faremo, e questo successo sarà dovuto ad ognuno di noi”.

Parla così la Regina Elisabetta II, 94 anni il prossimo 21 aprile, nel suo appello straordinario alla nazione sull’emergenza coronavirus, registrato nei giorni scorsi al castello di Windsor e trasmesso questa sera su reti britanniche e i canali social della famiglia reale.

Mi rivolgo a voi in un tempo che so essere di crescente difficoltà: un tempo di sconvolgimento nella vita del nostro Paese che ha portato dolore ad alcuni, problemi economici a molti ed enormi cambiamenti nella vita quotidiana di tutti noi

Un discorso breve, della durata di soli quattro minuti, nei quali la sovrana ha esortato i suoi sudditi all’unità e alla risolutezza, invocando valori di resistenza e determinazione esibiti nella Seconda Guerra Mondiale, e l’eroica resistenza dei britannici di fronte alle difficoltà. “Spero che negli anni a venire tutti possano essere orgogliosi di come hanno risposto a questa sfida e che quelli che verranno dopo di noi diranno che i britannici di questa generazione sono stati forti come le generazioni precedenti” ha scandito.

Nel suo discorso, la Regina non ha mancato di ringraziare tutti coloro che lavorano nel servizio sanitario nazionale (l’NHS) e combattono in prima linea l’emergenza. Ha elogiato il sentito applauso collettivo che la nazione ha rivolto all’NHS, e ha esortato nuovamente la nazione a seguire le linee di lockdown imposte dal governo, ringraziando chi, in questi giorni, è “stato a casa” per proteggere sé stesso e gli altri.

Un discorso raro, personale, e dalla portata storica, quello della Regina. In 68 anni di regno, esclusi i tradizionali discorsi natalizi, Elisabetta II si era rivolta direttamente alla nazione con un messaggio televisivo solo in quattro occasioni: la prima Guerra del Golfo (1991), la morte di Lady Diana (1997), il funerale della Regina Madre (2002), e nel 2012, in occasione delle celebrazioni per il Diamond Jubilee, per festeggiare i 60 anni dalla sua ascesa al trono.

E come in molti dei sui discorsi precedenti anche quello del 2020, durante quella che è stata definita “l’emergenza sanitaria più grave di questa generazione”, si è concluso con un appello alla speranza: “giorni migliori ritorneranno” ha scandito la sovrana “rincontreremo i nostri amici, rincontreremo le nostre famiglie. Ci rivedremo di nuovo”.

@AgostiniMea



Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.