Finale Champions, a Cardiff si fanno già affari d’oro

Stanze private in affitto anche a 1000 sterline per una sola notte. Ristoranti e alberghi sold-out e biglietti in vendita al miglior offerente

Finale Champions, a Cardiff si fanno già affari d’oro

 

Poco meno di tre settimane alla finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid, e già c’è una vincitrice: Cardiff. La città gallese con poco meno di 350mila abitanti si appresta ad ospitare l’evento sabato 3 giugno con fischio d’inizio fissato alle 19.45 locali.

Per quanto i 90 minuti del match andranno a rappresentare il momento clou, sono in realtà una piccolissima frazione di tutto il tempo che la stessa città sta utilizzando per monetizzare il più possibile: da quando Juventus e Real hanno conquistato il passaggio alla finale, ecco scatenarsi nella città la caccia al posto dove andare a dormire. Si preannunciano centinaia di migliaia di persone pronte ad invadere la città in quel weekend.

La schermata di Booking con tutti gli alberghi sold-out

La schermata di Booking.com con tutti gli alberghi sold-out.E non parliamo solo degli alberghi, che hanno registrato il tutto esaurito già al tempo della scelta di Cardiff come città ospitante dell’incontro, avvenuta circa un anno fa, quanto di stanze e divani letto prenotabili attraverso siti come airbnb e simili. Basta fare una ricerca sul web con check-in sabato 3 giugno e check-out domenica 4, ecco comparire cifre che vanno dalle 800 fino anche alle 4.000 sterline per un solo letto o per un intero appartamento di quattro stanze.

Con alberghi sold-out già da mesi, airbnb e siti vari impraticabili per non trasformare l’avventura sportiva in terra gallese in un salasso per il proprio conto, molti hanno pensato bene di utilizzare il caro vecchio canale “Ma conosci qualcuno che vive a Cardiff e che potrebbe ecc ecc…?”. Perché, si sa, tra compaesani ci si aiuta nel momento del bisogno. O forse no!?

No, è la risposta giusta: il gruppo Facebook Italiani a Cardiff da qualche giorno a questa parte si è trasformato in una immensa agenzia immobiliare. Si parte prima dalla bacheca con la richiesta rivolta ai quasi 3mila membri, e poi ecco aprirsi le conversazioni in forma privata dove la trattativa si aggira quasi sempre su una media di 600/700 sterline per un posto letto. Con caparre anche del 50% giusto per scoraggiare i tifosi più calorosi a fare festa proprio in quella stanza. 

La scherma di AirBnB con costo e disponibilità delle camere a Cardiff per il 3 giugno

 

Discorso simile per i biglietti. A parte i tifosi juventini e madridisti, autorità, sponsor e ospiti vari che mai cederanno il loro prezioso tagliando, vari hanno invece scelto di approfittare della situazione e rimettere sul mercato il biglietto cedendolo al miglior offerente. Anche in questo caso le trattative sono in forma privata, ma voci di mercato parlano di cifre che superano le 1.500 sterline. Per delle quotazioni ufficiali, basta fare un salto sui tanti siti di rivendita, come Viagogo e un posto di quarta categoria viene rivenduto a una media di 1.300 sterline. E siamo solo al 15 maggio.

Per coloro che hanno comunque deciso di andare a Cardiff senza essere in possesso di un biglietto che gli possa permettere di sedersi su uno dei 74.500 seggiolini del Principality Stadium, e senza aver prenotato alberghi o stanze private, l’unica alternativa potrebbe essere quella di assistere all’incontro su uno dei tanti schermi posizionati nei vari pub e ristoranti della città. Cosa, anche questa, che si annuncia molto difficile da attuare, dato che quasi tutti i locali hanno già chiuso le prenotazioni per la sera del 3 giugno. Dopo un giro di telefonate per testare la disponibilità ad oggi, i titolari hanno confermato non solo di essere fully-booked per la cena in contemporanea alla finale, ma anche per le ore prima e successive all’incontro, totalizzando quasi 24 ore di lavoro ininterrotto.

Come dargli torto, alla fine un evento di questa portata non capita tutti i giorni.

La schermata di Ticket Broker, sito tedesco di rivendita biglietti