Elezioni UK, ecco come andrà a finire secondo i bookmakers

La vittoria dei Tories è data quasi per certa, con quote tra 1/10 e 1/14. Piú basse le probabilità sul fatto che otterranno la maggioranza assoluta necessaria alla May per governare da sola

 

Vinceranno i Tories con la maggioranza assoluta e Theresa May sarà di nuovo Primo Ministro. A meno di 24 ore dal voto, è questo lo scenario più probabile secondo i bookmakers britannici. Ma le quote lasciano aperta la strada a una possibile sorpresa dell’ultimo minuto alle urne. Vediamo come.

La vittoria dei Conservatori (nel senso di partito con il maggior numero di deputati eletti) è quotata oggi 1/14 da Paddy Power, 1/12 da Skybet e 1/10 da William Hill. Tradotto in probabilità, significa che i bookmakers considerano l’evento ragionevolmente sicuro, assegnando alla vittoria dei Tories una probabilità tra il 91 e il 93%.

Le quote per la vittoria dei Labour oscillano tra 13/2 e 11.2, corrispondenti a una probabilità stimata tra il 13% e il 15%. Bassa ma non bassissima, segno che l’evento non si può del tutto escludere (nota: la somma delle probabilità legate alle quote è sempre superiore al 100%, in questo caso e attorno al 107%: la differenza rappresenta il guadagno del bookmaker, che in questo modo riesce a generare un profitto comunque finisca l’evento).

Ma se la vittoria dei Tories appare quasi certa, i bookmakers non sembrano sicurissimi che la May avrà i numeri per governare da sola. Un parlamento a maggioranza assoluta Tory è quotato 2/9, pari a una probabilità dell’82%. Lo scenario nel quale nessun partito ha la maggioranza assoluta (come avvenne alle elezioni del 2010 quando Cameron dovette formare il governo con i Lib Dem) è offerto a quote tra il 4/1 e il 10/3, corrispondenti a una probabilità del 20-23%. Un evento quindi tutt’altro che improbabile. La maggioranza assoluta Labour è quotata da 10/1 a 16/1 (probabilità del 6-9%).  Quote analoghe, infine, su chi sarà Primo Ministro da sabato prossimo. Theresa May è data da 2/9 a 1/6 (82-86%), Corbyn è quotato da 4/1 a 3/1 (pari al 20-25%) mentre la vittoria del candidato LibDem Farron è offerta fino a 500/1.

State pensando di scommettere qualcosa?  Puntando 1 sterlina sulla vittoria dei Tories il guadagno sarebbe minimo, tra i 7 e i 10 centesimi. Eppure, chi crede davvero a questo scenario, potrebbe essere tentato dalla voglia di rischiare e investire una certa somma. Avere un ritorno del 7-10% in sole 24 ore è qualcosa che nei mercati finanziari non si ottiene facilmente. Ma ovviamente si rischia di perdere l’intera somma, e allora forse è meglio evitare. Le esperienze recenti, dalla Brexit all’elezione di Trump, ci insegnano che gli umori del popolo sono diventati molto difficili da interpretare e che anche i bookmakers, a volte, sbagliano.