Easyjet e Gatwick: la peggiore accoppiata dei cieli britannici

Insieme registrano un ritardo medio di 27 minuti a volo. I migliori sono la Flybe con 14 minuti e il London City Airport con 13 minuti

Easyjet e Gatwick: la peggiore accoppiata dei cieli britannici

 

Easyjet e Gatwick: la peggiore accoppiata registrata in questi ultimi anni nel settore aeroportuale britannico. A rivelarlo i dati elaborati dalla CCA, la Civil Aviation Authority, e diffusi dalla BBC, prendendo in considerazione i ritardi registrati in occasione delle due ultime estati (periodo giugno-agosto 2015-2016), quando in particolar modo il numero di vacanzieri da e per il Regno Unito aumenta considerevolmente.

Dall’analisi è emerso che la compagnia Easyjet ha una media di 24 minuti di ritardo per volo, che diventano 27 quando gli aerei devono partire o atterrare a Gatwick, risultando così il peggiore aeroporto dell’UK.

L’aspetto che può giocare a favore di Easyjet, è che la compagnia è sì quella con il maggior ritardo medio, ma al tempo stesso è anche quella con il maggior numero di voli rispetto a qualsiasi altra compagnia britannica: “Trasportiamo 78 milioni di passeggeri all’anno – secondo quanto dichiarato da un portavoce dell’azienda – e in questo 2017 stiamo operano il 33% di voli in più rispetto al 2011, con meno dello 0,8% di ritardo nelle tre ore“.

Al secondo posto si posiziona la Thomas Cook con 18 minuti di ritardo medio per volo, seguita dalla British Airways con 17; le migliori sono invece l’Aer Lingus, compagnia di bandiera irlandese con una media di 13 minuti e la Flybe, low cost inglese con base nell’Exeter, con 14 minuti. Ryanair si posiziona in media-bassa classifica con poco meno di 15 minuti di media, settimo posto assoluto.

Passando agli scali londinesi, dopo Gatwick con i suoi 27 minuti di ritardo di media per volo, c’è Luton con 24, Stansted con 17, Heathrow con 16, Southend con 15 per chiudere con il London City con 13 minuti.