Dalle cucine dell’Ambasciata italiana a Londra pasti gratis per gli anziani indigenti

L'idea dello chef Danilo Cortellini che con il suo team prepara cento pasti a settimana grazie anche all'aiuto di fornitori italiani nella capitale

Dalle cucine dell’Ambasciata italiana a Londra pasti gratis per gli anziani indigenti

 

L’Italia a Londra è sempre in prima linea quando si tratta di aiutare le persone meno fortunate colpite ora dall’emergenza coronavirus.

Parliamo del progetto Italian take-aways nato da un’idea di Danilo Cortellini (nella foto in alto in primo piano) , chef dell’Ambasciata, che ha messo a disposizione la propria conoscenza per prepare ogni giorno i pasti che vengono consegnati a decine di persone collegate a FoodCycle, una charity attiva su tutto il territorio britannico che aiuta anziani soli e indigenti.

Il progetto ha avuto il benestare dell’ambasciatore a Londra Raffaele Trombetta il quale ha autorizzato l’utilizzo delle cucine per la causa, essendo inattive per via della chiusura di buona parte degli uffici della storica sede al numero 14 di Three Kings’ Yard a Mayfair.

Da una parte volevo tenere alte le motivazioni della mia brigata – spiega lo chef – dall’altra essere vicino a chi si trova in queste settimane maggiormente in difficoltà: un conto è ricevere una scatola di prodotti alimentari, un altro è poter mangiare un pasto caldo fatto in casa“.

Da alcuni anni Danilo Cortellini collabora con varie associazioni in prima linea per combattere l’isolamento sociale e con esso anche lo spreco alimentare. “Vengo da una famiglia molto umile nella quale il cibo è sempre stato spremuto al massimo, nel senso positivo del termine – ha spiegato Cortellini – mi fa accapponare la pelle dover buttare via pomodori bellissimi solo perché magari sono a 2 giorni dalla scadenza. In questo progetto, poi, ho potuto contare anche sul sostegno di numerosi fornitori italiani che lavorano già con noi“.

Cortellini e il suo team preparano un centinaio di pasti alla settimana, confezionati e distribuiti nei quartieri di Marylebone e Hackney da un gruppo di volontari. Ma la speranza è di riuscire ad aumentare la produzione settimanale e allargare il raggio d’intervento.


Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro, eventi. Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.