Da Shoreditch a London Bridge in bici o a piedi nel rispetto del distanziamento sociale

Si tratta di una delle più importanti modifiche volute dal Comune per venire incontro alle nuove esigenze dettate dalla pandemia da coronavirus

Da Shoreditch a London Bridge in bici o a piedi nel rispetto del distanziamento sociale

 

Entra nel vivo la rivoluzione messa in atto dal Comune di Londra per rendere il centro città più a misura di pedoni e biciclette e, soprattutto, per venire incontro alle nuove misure restrittive riguardanti il distanziamento sociale a causa della pandemia da coronavirus.

La prima grande modifica è già sotto agli occhi di tutti e riguarda una delle vie più trafficate della capitale, quella che collega collega Shoreditch a London Bridge passando per Liverpool Street (nella foto in alto).

In un giorno normale, pre lockdown, centinaia di migliaia di persone camminavano lungo quei marciapiedi spalla a spalla, soprattutto durante le ore di punta.

Ora, un po’ per lo svuotamento della City dovuto all’home working, e un po’ grazie all’ampliamento degli spazi dedicati proprio ai pedoni e ai mezzi a due ruote, camminare in quella zona è diventato più piacevole e soprattutto nel rispetto del distanziamento sociale.

Non solo lungo la strada principale, la Bishopsgate, ma anche nelle arterie laterali che si collegano ad altre aree normalmente super affollate (sempre nel periodo pre pandemia) come Fenchurch Street e Bank.

Le prime sostanziali modifiche sono entrate in funzione a partire dallo scorso 31 agosto, ma settimanalmente la TFL introduce anche altre novità per ridurre il passaggio dei mezzi a motore, tanto che ora non è possibile accedere tra Middlesex Street e Liverpool Street, e tra Leadenhall Street e Fenchurch Street, nei giorni feriali dalle 7 alle 19. Un modo anche per contenere l’inquinamento dovuto dalle polveri sottili generati dai gas di scarico.

Altri importanti lavori hanno riguardato l’ampliamento di una pista ciclabile, la CS7, nel sud-ovest di Londra, lunga 3,7 km tra Balham e Tooting permettendo così ai pendolari di quelle zone di raggiungere con più facilità, e in completa sicurezza, i propri posti di lavoro nella City.

@AleAllocca


Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro, eventi. Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.