Il Regno Unito si avvicina alla quota di 60mila vittime da coronavirus

E' il paese con il più alto indice di morti per abitante in tutto il mondo. Lo rivela una ricerca del Financial Times

Il Regno Unito si avvicina alla quota di 60mila vittime da coronavirus

 

Il Regno Unito si appresta a raggiungere le 60mila vittime da coronavirus a partire dal 20 marzo quando la pandemia è scoppiata nel paese. Ad oggi il numero esatto di morti è di 59.537 sommando quelli negli ospedali, nelle case di cura, negli ospizi e nelle abitazioni private.

Un dato impressionante che mantiene saldo l’UK al secondo posto su scala globale, dopo gli Stati Uniti, che hanno superato invece le centomila, seguita dall’Italia con circa 45mila vittime totali, e poi Spagna e Francia.

A rivelarlo una indagine condotta dal Financial Times analizzando e mettendo a confronto i numeri generati dai vari paesi dove avviene un costante e quotidiano monitoraggio.

Una indagine che fa emergere un altro dato per l’UK per nulla gratificante: il paese ha il più alto indice di vittime per abitanti: 891 morti per milione.

 

Alcune delle analisi condotte nell’indagine del Financial Times

 

Secondo i dati comunicati dal Governo la curva dei contagi è in diminuzione, già nei giorni passati Downing Street aveva confermato che un primo picco era stato superato, ma quello che continua a preoccupare sono le morti che vengono registrate fuori dagli ambienti ospedalieri che vanno a sommarsi a quelle comunicate dal governo che, nella giornata di ieri, equivalevano a 412.

Si tratta di un dato che non viene aggiornato quotidianamente, ma di norma su base settimanale a cura dell’ONS, l’ufficio statistico nazionale, e che quindi non offre una reale situazione dell’andamento della pandemia giorno dopo giorno.

Mentre ora l’indagine del Financial Times fa emergere una situazione dove l’allentamento delle misure restrittive adottate per la fase 2, la riapertura delle scuole da lunedì, quella delle attività commerciali non essenziali dal 15 giugno, e soprattutto la scelta lasciata ai cittadini di indossare o meno mascherine e guanti, anziché renderle obbligatorie, potrebbero non giovare a un totale controllo della curva pandemica da parte dello stesso governo.

Qui è possibile consultare integralmente la ricerca condotta dal Financial Times.


Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro, eventi. Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.