Consolato italiano in UK: aumentano le sedi decentrate

Ad oggi sono sette gli uffici nel Regno Unito dove è possibile sbrigare pratiche collegate alla richiesta o rinnovo del passaporto

Consolato italiano in UK: aumentano le sedi decentrate

 

Si rafforza la presenza del Consolato italiano nel Regno Unito. Due nuovi Agenti consolari onorari hanno assunto le funzioni nelle settimana passate: si tratta di Antonino Comparetto incaricato per l’area di Ashford e di Stefano Finetti per quella di Guernsey.

I due si uniranno ai colleghi già nominati in passato per coprire le funzioni nelle aree di Manchester e Bristol.

La rete consolare onoraria italiana in Inghilterra e Galles si compone di quattro consolati onorari a Bedford, Gibilterra, Manchester e Liverpool – spiegano dall’ufficio centrale di Harp House a Farringdon Street a Londra (nella foto in alto) – oltre che di tre vice consolati onorari a Birmingham, Cardiff e Nottingham, e nove Agenzie consolari onorarie ad Ashford, Bristol, Cheshunt, Jersey, Guernsey, Newcastle-upon-Tyne, Peterborough, Watford, Woking“.

In alcuni di questi uffici è anche possibile svolgere pratiche collegate alla richiesta o rinnovo del passaporto, in particolare sono sette gli uffici consolari onorari dotati di kit biometrico per la captazione delle impronte digitali: Bedford, Birmingham, Cardiff, Liverpool, Manchester, Peterborough e Newcastle-upon-Tyne.

La nomina dei nuovi rappresentati del Consolato si inserisce in una serie di attività che lo stesso ente ha messo in piedi dalla fine della passata estate per cercare di ottimizzare e velocizzare il lavoro con l’obiettivo di diminuire il più possibile i tempi di attesa soprattuto nella richiesta e rinnovo dei passaporti.

Gli agenti consolari generali Stefano Finetti (a sinistra) e Antonino Comparetto (destra) con il console generale Marco Villani

Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.