Brexit, la protesta di Colin Firth: “Chiedo il passaporto italiano per sentirmi europeo”

L'attore premio Oscar ha casa in Umbria ed è sposato con una italiana. I figli si chiamano Luca e Matteo

Brexit, la protesta di Colin Firth: “Chiedo il passaporto italiano per sentirmi europeo”

Colin Firth ha richiesto all’Ambasciata italiana a Londra di poter ottenere la cittadinanza italiana, quale risposta personale alla scelta del Regno Unito di lasciare l’Europa.

Già più volte l’attore premio Oscar aveva commentato con toni molto aspri la vittoria del “Leave” definendola “Un disastro di proporzioni inaspettate“, ma ora è passato ai fatti.

La scelta del passaporto italiano non è casuale dato che è già in possesso della moglie, la produttrice cinematografica Livia Giuggioli con la quale è sposato dal 1997, e dei due figli Luca di 16 anni e Matteo di 13. Ma il legame di Colin Firth con l’Italia va anche oltre, dato che ha casa in Umbria e più volte ha realizzato lavori per il grande schermo con tema centrale proprio il Bel Paese.

Nel dicembre scorso aveva anche partecipato a un’asta di beneficenza che si era tenuta proprio nell’Ambasciata italiana a Londra a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto del centro Italia.