L’errore del Telegraph, mette Torino in Lombardia

Il quotidiano britannico inserisce il capoluogo del Piemonte nell'elenco dei 20 posti italiani da scoprire, ma lo assegna alla Regione sbagliata.

L’errore del Telegraph, mette Torino in Lombardia

 

Inglesi bocciati in Geografia. Il quotidiano britannico The Telegraph ha commesso un clamoroso errore riportando Torino come una città della Lombardia.  L’errore compare in un articolo intitolato More places in Italy you never thought to visit (but really should)“: una lista di 20 luoghi del nostro paese poco noti ma, secondo il Telegraph, assolutamente da non perdere.

Turin, Lombardy è scritto nel titolo del paragrafo dedicato al capoluogo piemontese. Uno sbaglio talmente evidente che c’è da chiedersi come abbia fatto a non essere notato.

TURIN TORINO TELEGRAPH

E non è l’unico errore: nel testo Torino viene descritta come la città che ha inventato la Nutella (primato che ovviamente spetta ad Alba). Azzeccato invece il riferimento al Museo Egizio, all’industria automobilistica e all’invenzione del vermouth.

Le descrizioni dei luoghi lasciano a volte perplessi: del Parco Nazionale del Pollino viene scritto che ha “poche strade, poche città e pochi visitatori”, mentre di Ascoli Piceno viene detto che si trova vicino a Urbino (quando le due città distano 215 km).

Inesattezze a parte,  l’articolo offre un interessante panorama di meraviglie italiane poco note agli inglesi, da Udine a Tropea, passando per il meraviglioso Piano Grande di Castelluccio.  La lista si conclude con Secret Rome (Roma Segreta), ma anche qui il Telegraph commette un piccolo scivolone: la “Roma Segreta” alla quale si riferisce è infatti Ostia Antica. 

Londra, 20/5/2016