Christian Dior: genio, stile e sogni in mostra a Londra

Presso il V&A la più grande esposizione in UK dedicata allo stilista. La nostra visita in anteprima [VIDEO]

Christian Dior: genio, stile e sogni in mostra a Londra

Una mostra omaggio a uno dei più grandi stilisti di tutti i tempi: Christian Dior. La propone il Victoria and Albert Museum di Londra a partire dal 2 febbraio e fino al 14 luglio in occasione di “Designer of Dreams” dove oltre 200 capi originali saranno in esposizione ripercorrendo oltre 70 anni di stile internazionale, collegati a filo doppio alla vita del famoso couturier e della sua casa di moda.

Il V&A ha allestito l’esposizione, che LondraItalia ha visitato in anteprima (foto e video in basso), come un vero e proprio viaggio, non solo per il piacere della vista ma anche degli altri sensi, tanto da trasformarsi in un percorso sensoriale dove giochi di luce ed effetti video esaltano i capi in mostra.

Sono undici le sezioni che compongono “Christian Dior: Designer of Dreams” e non per forza rappresentano la cronologia di vita e carriera dello stilista, quanto invece la sua capacità nell’aver influenzato la moda per decenni.

Si inizia con il celebre “Bar Suit”, che racconta la rivoluzione radicatasi con il famoso abito da bar, durante la sua prima sfilata nel 1947, passando alla sua passione per i viaggi e ai direttori artistici che hanno raccolto la sua eredità, tra i quali il francese Yves Saint Laurent e l’italiano Gianfranco Ferré.


Le altre sale sono poi dedicate ai temi e ai modelli più cari allo stilista che includono “The New Look” e “The Dior Line”, i 10 look più rappresentativi e glamour del designer dal suo primo incarico fino al 1957.

Ogni abito in mostra va oltre il suo significato puramente stilistico ed estetico, ma rappresenta molto di più. Come quello realizzato per la Principessa Margaret in occasione del suo 21mo compleanno nel 1951, a quello più recente di Jennifer Lawrence indossato nella notte degli Oscar del 2013.

È una storia che non è mai stata raccontata prima – spiega Oriole Cullen, curatrice dell’esposizione -. La storia finalmente raccontata dalla mostra è quella del rapporto tra lo stilista e la Gran Bretagna, iniziato col suo arrivo a Londra, a 21 anni. Per migliorare l’inglese. Si innamorò poi della bellezza e della grandiosità delle dimore, dei parchi. Perfino dei transatlantici. Delle donne inglesi, amava il modo in cui indossavano il tweed e gli abiti da ballo. Insomma… tutto!

E proprio riguardo la sua esperienza londinese, Christian Dior scrisse: “E’ stato un momento molto formativo, qualcosa che associo fortemente alla libertà e all’innamoramento“.

Info: “Christian Dior. Designer of Dreams” dal 2 febbraio al 14 luglio presso il Victoria and Albert Museum di Londra.  Tutti i giorni dalle ore 10 alle 18. Costo dei biglietti dai £20 ai £24. Questo il sito internet ufficiale.