Bus di Londra, un autista su sei si è addormentato al volante

Uno studio conferma che tra gli autisti è comune la sonnolenza. Per il sindacato la colpa è della cattiva gestione dei turni. Scioperi in vista

Bus di Londra, un autista su sei si è addormentato al volante

 

C’è aria di sciopero tra gli autisti dei bus di Londra che hanno già messo in allerta la TFL di possibili blocchi del servizio nelle settimane che verranno.

I ventimila autisti denunciano una “stanchezza cronica” che mette a rischio la loro sicurezza e quella dei viaggiatori. Secondo Unite, il sindacato di riferimento, il problema nasce da una cattiva gestione dei turni di lavoro che non finisco mai nel tempo stabilito e non godono di pause adeguate.

Uno studio condotto da parte dell’Università di Loughborough nel mese di agosto dello scorso anno, commissionato dalla stessa Transport for London, ha rilevato che il 21% degli autisti dei doubledeckers ha dovuto combattere la sonnolenza almeno due volte a settimana e che uno su sei si era addormentato al volante.

Gli autisti di autobus di Londra ne hanno avuto abbastanza – ha fatto sapere John Murphy rappresentante di “Unite” -. Sono perennemente affaticati e rischiano di essere un pericolo per gli altri utenti della strada, i passeggeri e se stessi“.

Per il momento non sono state intraprese delle azioni concrete, come il blocco del servizio. Il sindacato ha infatti preferito prima mettere in allerta la TFL poi procederà con una votazione interna tra tutti i suoi iscritti per capire se c’è una reale intenzione di scioperare.

Nel frattempo, l’azienda londinese di trasporti pubblici ha il tempo di analizzare la situzione e capire come muoversi anche se… “Si tratta di un problema così complesso e sfaccettato che non esiste una soluzione rapida e singola” ha detto Claire Mann, responsabile del settore bus della TFL.

(foto @Pixabay)


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.