Brexit, mercoledì 29 marzo il Regno Unito comunicherà ufficialmente all’UE la propria uscita

L'UK si appellerà all'articolo 50 del Trattato che permette agli Stati membri di non far parte più dell'Unione Europea

Brexit, mercoledì 29 marzo il Regno Unito comunicherà ufficialmente all’UE la propria uscita

 

Mercoledi prossimo, 29 marzo 2017, il Regno Unito notificherà ufficialmente all’Unione Europea la propria volontà di non farne più parte, dando il via al processo formale che porterá alla Brexit.

A comunicarlo pochi minuti fa il portavoce del Primo ministro Theresa May, affermando che in quella data il Regno Unito si  appellerà all’ormai celebre articolo 50 del Trattato, previsto per disciplinare il processo di uscita dall’Unione di un paese membro. Da quella data decorreranno i due anni di negoziazione e di preparazione alla vera e propria Brexit, che diventerá quindi pienamente effettiva a partire dal Marzo 2019.

La scadenza di fine marzo per l’attivazione dell’articolo 50 era stata annunciata da Theresa May giá ad ottobre. Una data che ha consentito a May di mettere in piedi il team negoziale, ottenere  (non senza difficoltá) le approvazioni parlamentari, e lanciare il processo prima delle delicate elezioni in Francia e Germania.

L’attivazione dell’articolo 50 – ha spiegato il portavoce del Primo Ministro – avverrá mercoledi con una lettera diretta al presidente dello European Council Donald Tusk, e sará accompagnata da una comunicazione di Theresa May al Parlamento britannico.

News in continuo aggiornamento