Brexit, la petizione per un secondo referendum sarà dibattuta in Parlamento

La petizione, che ha raggiungo oltre 4 milioni di firme, sarà dibattuta alla House of Commons il 5 settembre 2016

Brexit, la petizione per un secondo referendum sarà dibattuta in Parlamento

 

La petizione per un secondo referendum Brexit sarà discussa dal Parlamento Britannico il prossimo 5 settembre 2016.  La decisione è arrivata oggi dal Petitions Committe – il comitato di parlamentari (indipendente dal Governo) responsabile per l’analisi delle petizioni pubbliche.

4 milioni e piú di firme, evidentemente, non si potevano ignorare. Nessuna petizione nel Regno Unito ha mai raggiunto una cifra simile. Anche se il Governo ha già risposto negativamente alla richiesta, e vi sono ragioni formali per le quali la petizione comunque non potrebbe essere accettata, il Comitato ha ritenuto che una tale mobilitazione popolare rendesse necessario un dibattito in Parlamento. Ogni parlamentare potrà esprimere il suo parere, rappresentando il punto di vista dei suoi elettori. Un Ministro del Governo dovrà rispondere a tutti i punti sollevati.

Il dibattito – è importante sottolinearlo – non avrà il potere di cambiare la legge o decidere che il secondo referendum vada fatto.   La discussione alla House of Commons è comunque un evento politicamente e socialmente molto importante. Il dibattito permetterà di capire qual è il sentimento dei parlamentari sulla Brexit, al di là degli schieramenti pre-referendum. Potrà essere anche l’occasione per capire l’orientamento di Westminster sui tempi e modi della Brexit, anche alla luce del cambio di Governo.

Il dibattito sulla petizione per un secondo referendum Brexit avrà luogo alla House of Commons lunedì 5 Settembre 2016, con inizio alle 4.30pm.  Il dibattito sarà aperto dal parlamentare scozzese Ian Blackford e sarà trasmesso in diretta online sul canale parliamentlive.tv

Londra, 12/7/2016