Brexit… da ridere. C’è Francesco De Carlo al Soho Theatre

Un monologo in inglese su amore e populismo, in cui racconta le vicende personali di un italiano che decide di trasferirsi a Londra mentre l'UK lascia l'Europa

Brexit… da ridere. C’è Francesco De Carlo al Soho Theatre

 

Si può ridere della Brexit? Sì, se a farlo è Francesco De Carlo che già in passato ha mostrato di cogliere il lato più comico di una vicenda che, di fatto, sta spazientendo decine di milioni di persone.

L’artista romano si esibirà domani sera, sabato 29 giugno, sul prestigioso palco del Soho Theatre nel cuore di Londra portando in scena dalle 21.45 uno spettacolo dal titolo “Work in progress“.

Un monologo completamente in inglese di un’ora su amore e populismo, in cui racconta le vicende personali di un italiano che decide di trasferirsi a Londra ai tempi della Brexit.

Si tratta dello spettacolo che De Carlo porterà nella prossima edizione del Fringe Festival di Edimburgo, tra gli eventi culturali più importanti a livello mondiale.

Il comico romano prende spunto dalla sua personale esperienza di vita di un emigrante italiano approdato a Londra nel periodo del referendum del giugno 2016, vivendo di persona quei giorni decisivi e i mesi successivi. Vicende che ha riportato anche nel suo ultimo libro “La mia brexit” che descrive come il “diario di un comico nel posto giusto al momento sbagliato. La solitudine combattuta su Tinder, la difficile relazione con un popolo che salta la cena per ubriacarsi di più, la maratona al Fringe Festival di Edimburgo, e poi i primi successi, gli spettacoli a Covent Garden, il sold out al Soho Theatre, il debutto sulla BBC“.  Il tutto mentre il Regno Unito decideva di uscire dall’Unione Europea.

Il costo del biglietto per assistere allo spettacolo di domani sera è di £13 e si può acquistare in prevendita a questo indirizzo internet.


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.