A Londra c’è Bird Street, dove ogni passo conta

Installate speciali piastrelle che assorbono la pressione corporea generando centinaia di watt di energia ad ogni passaggio dei pedoni.

A Londra c’è Bird Street, dove ogni passo conta

 

A Londra c’è una strada dove ogni passo conta. Nel vero senso della parola. Si trova a Bird Street, traversa di Oxford Street nel cuore della capitale inglese dedicato allo shopping, ed è parte di un progetto che sta studiando nuovi modi di generare energia da risorse sostenibili a impatto zero per l’ambiente. Proprio come lo sono i passi delle persone: semplici da compiere ma che sprigionano una forza notevole che può essere immagazzinata e riutilizzata.

Parte della traversa è rivestita infatti da particolari piastrelle che assorbono la pressione corporea producendo energia (in basso un video di spiegazione) che viene convogliata in speciali batterie. Circa 5 watt per ogni passo che si traduce in una enorme quantità di energia prodotta e poi rimessa in circolazione, se tutto il quartiere dei negozi fosse già ora tappezzato da queste speciali piastrelle.

Il progetto è firmato dalla startup londinese Pavegen System, non nuova a impianti di questo genere, anche di dimensioni più grandi, installati all’interno di scuole e stadi. Ma è la prima volta che nella capitale inglese si sperimenta la produzione di energia direttamente sui marciapiedi. Per ora l’area interessata copre uno spazio di circa 10 metri quadri e andrà avanti per due anni per testate l’impianto prima di replicarlo su larga scala.

Ma a Bird Street c’è molto di più in tema di rispetto dell’ambiente, dato che sono state anche installate delle speciali panchine, le Clean Air, che attraverso un sistema interno riciclano l’aria della zona purificandola dalle tante particelli inquinanti presenti, la quasi totalità provenienti dagli scarichi dei mezzi a motore, double-decker e cab tra tutti, che ogni giorno passano a migliaia lungo le strade del quartiere.

Bird Street è stata così trasformata in una piccola isola ecologica in una delle più grandi città al mondo alle prese con pesanti problemi di inquinamento. Se il progetto dovesse portare interessanti risultati, soprattutto in materia di ecosostenibilità, nel giro di qualche anno potrebbe diventare ancora più divertente, e soprattutto utile, camminare per il centro di Londra.