Barclays esce dal mercato italiano e cede le sue filiali a Mediobanca

La banca britannica pagherà Mediobanca 235 milioni di Euro per cedergli le sue 89 filiali e uscire dal mercato italiano

Barclays esce dal mercato italiano e cede le sue filiali a Mediobanca

 

Barclays ha annunciato la sua uscita dal mercato retail italiano con la cessione della sua intera rete di filiali italiane a CheBanca!, la banca retail del gruppo Mediobanca.

Passano a Mediobanca tutte le 89 filiali italiane di Barclays, con 550 dipendenti e 70 promotori finanziari, e i loro 220,000 clienti.  Mediobanca acquisisce inoltre un portafoglio di mutui residenziali del valore di 2.9 miliardi di euro e una raccolta complessiva, tra diretta e indiretta, di 6.1 miliardi di Euro.

Per Barclays, l’uscita dal mercato italiano rappresenta una scelta strategica, legata alla necessità di abbandonare un mercato retail (quello italiano) che non genera profitti ed è considerato non-core.  Un affare per Mediobanca che non dovrà sborsare nulla per rilevare il business e anzi, secondo i termini della transazione, riceverà da Barclays una somma pari a 237 milioni di sterline, evidentemente inferiore al costo che Barclays avrebbe dovuto sostenere per uscire dal mercato.

Con questa operazione CheBanca! aumenta il numero dei clienti del 40% (oggi sono 550mila) e raddoppia il valore delle masse gestite (la raccolta indiretta passa da 3.1 a 6.2 miliardi di euro).  L’istituto di Mediobanca passa inoltre da 57 a 146 filiali, anche se è lecito aspettarsi una riduzione del numero di filiali successivamente all’integrazione delle due reti.

“Attraverso questa operazione abbiamo voluto dare una forte spinta al piano di sviluppo di CheBanca!– ha dichiarato  GianLuca Sichel, CEO di CheBanca! – l’acquisizione delle attività retail di Barclays in Italia ci permetterà, infatti, di arricchire significativamente la base clienti, mantenendone un elevato profilo qualitativo; risulteranno inoltre rafforzate le nostre competenze ed il nostro modello di business multicanale, unico nel mercato per accessibilità ed innovazione”.

Il perfezionamento della vendita è soggetto ad approvazione delle autorità competenti ed è atteso entro giugno 2016.

Barclays continuerà a operare in Italia nel settore Corporate e Investment Banking.

 

Londra, 3/12/2015