Una Beluga nelle acque del Tamigi, avvistamento insolito per la balena del Mar Glaciale Artico

Secondo gli esperti starebbe ritornando in mare aperto ma rimane il dubbio perché sia giunta fin quasi dentro Londra

Una Beluga nelle acque del Tamigi, avvistamento insolito per la balena del Mar Glaciale Artico

 

Una Beluga, una particolare specie di balena, è stata avvistata nel Tamigi lungo il tratto di Gravesend, nella contea del Kent, a poche decine di chilometri dal mare aperto.

Un avvistamento insolito dato che questa particolare balena è solita nuotare in acque molto più fredde di quelle del fiume inglese, come quelle del Mare Glaciale Artico intorno al Polo Nord

A seguire gli spostamenti del cetaceo sono stati gli esperti del British Divers Marine Life Rescue che hanno esortato il pubblico a non avvicinarsi alla balena con imbarcazioni varie, e di guardarla da lontano per non spaventarla. Secondo gli esperti il mammifero sarebbe diretto verso il mare e non in direzione opposta, verso Londra.

Probabilmente non è una cosa positiva per se stessa che la balena si trovi nel Tamigi“, ha detto Sarah Dolman del Whale and Dolphin Conservation con chiaro riferimento ai cambiamenti climatici che stanno interessando l’intero pianeta mettendo in confusione proprio gli animali.

Le balene Beluga possono raggiungere una lunghezza di 20 metri e di solito si trovano nell’Oceano Artico, ma con l’arrivo dell’inverno e il gelo si dirigono di norma verso il sud in grandi gruppi. Possono essere identificati dal loro aspetto completamente bianco e dalla mancanza della pinna dorsale. Non è chiaro perché sia arrivata fino dentro il Tamigi.

Anche se non è una visita del tutto rara per il Regno Unito: l’ultimo avvistamento di una balena Beluga in UK risale a tre anni fa al largo delle coste della contea settentrionale del Northumberland.