UK pronto a eliminare la quarantena per chi giunge dall’Italia e da altri paesi europei

Buone notizie per gli italiani che vivono nel Regno Unito in attesa di rientrare per l'estate

UK pronto a eliminare la quarantena per chi giunge dall’Italia e da altri paesi europei

 

Dovrebbero essere dieci i primi paesi europei che entreranno a far parte di uno speciale corridoio aereo con il Regno Unito, nel quale si potrà viaggiare senza l’obbligo della quarantena al rientro, e ovviamente solo se una volta tornati si è certi di non aver contratto il coronavirus.

Si attende l’ufficialità da parte di Downing Street che potrebbe rendere pubblica la novità nelle prossime ore o al massimo tra tre giorni, quanto è prevista la prima revisione delle restrizioni applicate proprio agli arrivi via aereo, nave, treno e auto.

Una novità importante che potrebbe diventare operativa già a partire da lunedì, secondo le prime indiscrezioni, o al massimo sabato 4 luglio quando ci sarà l’avvio della nuova fase con la ripartenza delle attività legate alla ristorazione e all’hospitality.

Tra i primi dieci paesi ci dovrebbe essere anche l’Italia offrendo così l’opportunità a tutti gli italiani del Regno Unito di poter rientrare nel paese d’origine per le vacanze estive, senza il peso della quarantena obbligatoria al rientro.

Ma l’apertura del nuovo ponte aereo farebbe felice anche gli stessi britannici, essendo l’Italia tra le mete più gettonate soprattutto durante la calda stagione che in molti amano trascorrere nelle seconde case in Sicilia e Toscana, ma anche più semplicemente per un city break girovagando lungo le città d’arte come Roma, Firenze e Venezia.

Oltre al Belpaese dovrebbero figurare anche Spagna, dove nel sud del paese si è radicata da decenni una vasta comunità di inglesi soliti emigrare subito dopo il raggiungimento della pensione, e ancora Francia, Grecia, Belgio, Germania, Olanda, Turchia, Finlandia e Norvegia.

Ai cittadini del Regno Uniti dovrebbe essere dato anche il via libera per visitare Canada, Marocco e Caraibi, ma dal mese di agosto. Al vaglio del governo, oltre ai rimanenti paesi europei, anche l’Australia, purché i voli facciano scalo attraverso paesi a basso rischio come Singapore.

@AleAllocca


Emergenza Coronavirus, Brexit, attualità, cronaca, lavoro, eventi. Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.