“Città irreale”, “Brexit Blues” e “La mia Brexit”: tre libri per… leggere Londra

Nuove sfaccettature sulla capitale inglese offerte dai giornalisti Marco Varvello e Cristina Marconi, e dal comico Francesco De Carlo. Nei prossimi giorni gli incontri con l'autore

“Città irreale”, “Brexit Blues” e “La mia Brexit”: tre libri per… leggere Londra

 

Tre libri per vivere Londra, sotto ogni punto di vista. Non solo Brexit, ma anche passioni, sogni e speranze con quel pizzico di comicità che non guasta di certo.

Si tratta di Città irreale di Cristina Marconi, Brexit Blues di Marco Varvello e La mia Brexit di Francesco De Carlo.

Tre autori (i primi due giornalisti, il terzo comico) che hanno come comune denominatore il fatto di vivere o aver vissuto a Londra, una città che per lavoro o passione ha segnato parte delle loro vite.

Cristina Marconi

“Città irreale” di Cristina Marconi (giornalista per Il Messaggero e Il Foglio con un passato tra Parigi e Bruxelles) racconta di una giovane Alina che sceglie Londra alla sua Italia, approdando nella capitale inglese poco prima della crisi economica del 2009. Qui incontra, e si innamora, di Iain giovane medico inglese con un percorso al contrario: negli anni Novanta aveva lasciato Londra per andare a lavorare in Italia. “Il fantasma di quel periodo ha ombre lunghe che toccano Alina – come spiegano le note dell’autore – costretta a misurarsi con una realtà più inafferrabile del previsto e con il rischio costante di restare sospesa fra due mondi“. Il libro sarà presentato lunedì alle ore 19 presso l’Istituto italiano di cultura a Londra in conversazione con Enrico Franceschini giornalista de La Repubblica. Ingresso gratuito, qui il link per la prenotazione di un posto.

Marco Varvello

Marco Varvello, volto storico della Rai e corrispondente da Londra, ha invece voluto puntare più sull’attualità nel suo “Brexit Blues”, un romanzo corale che racconta l’atmosfera di disagio che ha segnato e continua a segnare la vita quotidiana, non solo politica, del Regno Unito. Tra la pagine prendono vita storie di ogni genere: un ex ministro che organizza attentati, una guerra tra condomini, un triangolo finanziario che finisce nel sangue, una centrale nucleare cinese a due passi da Londra, le cure dell’NHS, il Servizio sanitario britannico, elargite come indulgenze a un villaggio romeno. Marco Varvello mescola così, tra realtà e finzione, un presente e un futuro che non parlano soltanto inglese. Il libro sarà presentato in Italia domenica 17 marzo in occasione dell’evento “Libri come”, la festa del libro e della lettura in programma al Parco della Musica di Roma. Qui il link per saperne di più.

Francesco De Carlo

“La mia brexit” di Francesco De Carlo è il “diario di un comico nel posto giusto al momento sbagliato“, come spiega lo stesso autore raccontando i retroscena della sua avventura quando nel giugno del 2016 decide di lasciare l’Italia per il Regno Unito, nel momento stesso in cui l’UK decide di lasciare l’Unione Europea. Dal quel momento la sua vita da straniero prende il via tra alti e bassi: la frustrante gavetta nei comedy club, la nostalgia di casa… ” La solitudine combattuta su Tinder, la difficile relazione con un popolo che salta la cena per ubriacarsi di più, la maratona al Fringe Festival di Edimburgo, e poi i primi successi, gli spettacoli a Covent Garden, il sold out al Soho Theatre, il debutto sulla BBC“. Il libro sarà presentato mercoledì 20 marzo alle ore 19 in conversazione con Federico Gatti corrispondente Mediaset da Londra, presso l’Italian Book Shop al numero 123 di Gloucester Road. A questo link tutti i dettagli.


Brexit, attualità, cronaca, lavoro eventi.  Il meglio delle notizie di Londra Italia in una email settimanale da non perdere. Iscriviti ora, è gratis.