“Anche io in fila per Elisabetta” un italiano di Londra, superfan della Regina

Il pugliese Riccardo Petrachi è uno dei fan più sfegatati della sovrana Elisabetta II

“Anche io in fila per Elisabetta” un italiano di Londra, superfan della Regina

Un pianto a dirotto, incontrollabile, alla notizia della morte della Regina Elisabetta II.

Nonostante la sovrana avesse 96 anni, per Riccardo Petrachi, 25 anni originario di Lecce, la scomparsa della sovrana è stata comunque uno shock.

Questo perché Riccardo non solo vive e lavora a Londra da anni, ma della Regina è un vero e proprio super fan.

Tanto che la sua stanza è un piccolo “museo” di cimeli, gadget e souvenir, ma anche poster a tema e lettere inviate alla monarca, con tanto di risposta dell’assistente.

“Sono sempre stato un grande appassionato di storia” ci racconta “e questo mi ha portato inevitabilmente ad innamorarmi della monarchia britannica”.

Ma il ricordo più prezioso quando Riccardo ha avuto modo di incontrare Elisabetta di persona, in occasione del Windsor Horse Show lo scorso anno, incontro che il giovane ha immortalato con foto e video che ora custodisce gelosamente e riguarda all’infinito.

“Non era previsto che presenziasse, il suo arrivo all’evento è stato una totale sorpresa” dice, ancora emozionato.

Come tanti altri in questi giorni, anche Riccardo si è unito alla chilometrica fila che da ormai tre giorni si dipana lungo le vie del Tamigi, per rendere il suo ultimo saluto alla Regina.

Dopo 11 ore circa di coda – ha iniziato alle 4.30 del pomeriggio ed è arrivato a vedere la salma alle 2 del mattino – anche lui è finalmente riuscito ad entrare a Westminster Hall. Un breve inchino e via, fatto in pochi secondi.

“Mi ha colpito il silenzio assoluto, l’atmosfera solenne che si respira all’interno. L’intera esperienza è stata qualcosa di unico, ho stretto amicizia con i miei compagni di fila e assolutamente non lo rimpiango”.

Un altro ricordo prezioso da aggiungere alla collezione.

@AgostiniMea